22 Agosto – pt2

Standard

Era arrivata al pub nelle sembianze di un angelo. Un vestito intero dei suoi, bianco, e una lunga treccia di capelli.
Il mio stomaco era ancora in panne dalla nostra prima serata. Mi sforzai di bere qualcosa di leggero per il brindisi.
Per l’intera festa cercai di non guardarla negli occhi, nonostante mi si fosse seduta accanto. I nostri amici non dovevano percepire nulla di strano.
Fremevo. La desideravo. Avrei voluto baciarla, accarezzarle il viso.
Più tardi si voltò verso di me. Gli altri erano impegnati a ridere tra loro. Ci fissammo per diversi, eterni secondi.
Cartellino giallo” scrissi subito dopo.
“……. E’ dura….” rispose.

In un paio d’ore la festa si concluse e il gruppo si avviò alle rispettive auto.
Vediamoci… Io lascio Maria a casa” scrisse subito.
Dio, meno male.

Passammo la notte in auto, fermi in un parcheggio. Ore a parlare di quello che era successo, cercando di resistere ai baci, inutilmente.
Ogni suo bacio era una carezza e una ferita.
«Domani arriva il tuo ragazzo.»
«Si.»
«Non dobbiamo sentirci più, non dobbiamo vederci più.»
«Io non voglio» rispose.
«Dobbiamo farlo, non c’è altro modo Giulia.»
Le baciai la fronte, le avevo detto tutto ciò che non desideravo, ma non sarei stato l’amante di nessuno. Mai.
Imparare a gestire con disinvoltura una relazione con una persona già impegnata, accontentarsi delle briciole, fare tutto con indifferenza e distacco.
Non volevo imparare a farlo, non volevo diventare così.
Nemmeno per lei.

3 pensieri su “22 Agosto – pt2

  1. Ebbene il tuo racconto in post mi ha travolta. Ogni post come una ciliegina! Da inguaribile creatrice di fantasie sdolcinate, non posso che invidiare la tua bella Giulia. Ho sempre scritto io degli uomini, ma mai sono stata oggetto di tali descrizioni, belle e appassionate; ne come fidanzata o come amante ne tanto meno come ragazza in grado di affascinare… poco male! Spero che la tua musa continui ad inebriarti ancora per molto, così da poter nutrire, di riflesso, anche la mia insaziabile voglia di perdermi in romantiche storie…

    • L’occasione è nascosta in piena luce. Devo ringraziarti infinitamente per il tuo commento che mi ha fatto emozionare e augurarti di poter vivere presto una fantasia sdolcinata e appassionante. Una di quelle con il lieto fine però, che saranno banali ma non passano mai di moda!
      Nel frattempo io ero immerso nei tuoi racconti e devo farti altrettanti complimenti per il tuo modo acuto e divertente di scrivere.

      • Ormai non so più se mi da più soddisfazioni la mia immaginazione o la vita reale, nel dubbio mi cullo nella seconda, più fervida, sempre fresca e nuova.
        Mi fa piacere che tu legga le mie righette, se vorrai i commenti sono ben accetti 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...