Attimi di te

Standard

Non so il resto, ma penso che almeno questo forse lo ricorderai.

Ad ottobre il freddo era già arrivato e ho questo ricordo vivo, bellissimo, di tu ed io in casa infreddoliti che ci leviamo le scarpe e corriamo in camera da letto.
Ci buttiamo frettolosamente sotto le coperte, rabbrividendo, tirandocele fin sopra la testa e nascondendoci sotto, come due bambini impauriti dal buio.
Ci stringiamo con le braccia e le gambe incrociate una all’altro. Fronte contro fronte, ridendo e tremando per il freddo.
Ho provato una sensazione quasi fraterna, come tra due amici d’infanzia, due anime ingenue che si scambiano energie che passano dalla pelle, senza il bisogno di spiegarsi nulla.

E’ l’attimo che fa capire quando il legame ha raggiunto quella complicità che non sempre ho provato in passato. E ti senti al sicuro, coperto, parte di qualcosa di esclusivo. E il cuore ti scalda le mani e ti senti così felice, ma anche tanto impaurito che quel momento possa perdersi.

Credo che ognuno di noi ne conservi qualcuno nel cuore.
Piccoli attimi da consumare nelle notti di solitudine, con il cuscino al tuo posto, dove fingo che il letto, dopotutto, non sia poi tanto vuoto e freddo.

2 pensieri su “Attimi di te

Rispondi a marcoiannelli Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...